La previsione sismica moderna è basata sulla valutazione dello stress tettonico quale causa generante di condizioni sismogenetiche con l’innesco di sismi (e/o sciami sismici)  che  possono essere accompagnati, in momenti temporali precedenti o seguenti, da altri processi: lampi o bagliori, modificazioni del campo magnetico o elettrico, esalazioni di gas vari, interferenze radio, variazione del livello delle falde o delle acque costiere, attività vulcanica, etc.

Tuttavia tali processi secondari, sebbene siano stati oggetto di studi e varie campagne di misure che ne hanno accertato la potenziale connessione con l’evento sismico, non sono stati ancora inquadrati nell’ambito di adeguati modelli predittivi che ne consentano un efficace utilizzo quali fenomeni precursori misurabili con metodi scientifici rigorosamente validi, ripetibili e pertanto adottabili  ai fini di un’efficace predicibilità.

La comunità scientifica oggigiorno è unanimamente concorde nell’affermare la non prevedibilità dei terremoti; ma esistono comunque numerose e  diverse direttrici di ricerca da parte di studiosi impegnati nella definizione/validazione modelli di precursori sismici: emissioni di gas, precursori sismici elettromagnetici(PSE), precursori di tipo probabilistico, precursori sismici basati su un approccio cosmo-meteo tettonico (approccio olistico della scuola russa) che associa a misure di parametri elettrici subsuperficiali misure di parametri dell’ambiente cosmico (vento solare, variazioni campo geomagnetico, …) vicino alla Terra.

In tale scenario il wokshop organizzato dalla Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” – Dipartimento di Ingegneria Elettronica insieme con il Consorzio ARES e l’Osservatorio OSDIFE, alla luce degli eventi sismici che stanno interessando l’Italia in questi ultimi anni, desidera esplorare lo stato dell’arte proposto dai differenti ricercatori e scienziati sul tema della prevedibilità degli eventi sismici grazie ai contributi direttamente esposti da parte di alcuni tra i maggiori esperti mondiali e della comunità scientifica nazionale nonché delle preposte Istituzioni.

Workshop_locandina (agg. 30/03/2017)

Registration FORM (da inviare via email entro il 10 Aprile 2017)

Extended abstract template (da inviare via email entro il 10 Aprile 2017)